Armstrong «Vorrei fare il Tour ma temo per la mia incolumità»

Lance Armstrong vorrebbe tornare a correre il prossimo Tour de France perché, dice, «il Tour ed io abbiamo bisogno l’uno dell’altro». Ma non ha ancora preso una decisione definitiva al riguardo perché teme per la sua incolumità fisica. È quanto il sette volte vincitore della Grand Boucle ha detto in un’intervista a “Usa Today”. Intorno alla sua figura, spiega, si è creata in Francia una ostilità diffusa. Una campagna negativa, instillata a suo dire dal presidente del Tour, Jean Etienne Amauri (che è anche il proprietario del quotidiano sportivo “L’Equipe”), ha creato presso gli appassionati francesi un sentimento anti-Armstrong di tali proporzioni «che nelle ultime due edizioni a cui ho partecipato ho temuto per la mia sicurezza. Io ai loro occhi sono un americano che è andato a casa loro e ha stabilito primati che loro non hanno raggiunto».