Arpe al Financial Times: «Bisogna innovare come ha fatto Wal-Mart»

L’amministratore delegato di Capitalia, Matteo Arpe, ha acquistato sul mercato 100mila azioni della banca romana a circa 4,55 euro, mentre il condirettore generale della banca romana, Fabio Gallia, ne ha comprate 50mila. Capitalia ha giustificato l’operazione con la fine delle restrizioni di Internal dealing previste dalle nuove regole di Borsa. Il numero uno del gruppo capitolino, intervistato dall’autorevole quotidiano Financial Times, è tornato sul piano industriale presentato nei giorni scorsi, che prevede tra l’altro l’apertura degli sportelli al sabato: «Le banche? Sembrano tutte uguali - ha affermato l’ad del gruppo romano -, bisognerebbe innovare, come hanno fatto i vertici di Wal-Mart (la società Usa leader nel settore retail)». La parola d’ordine è «differenziarsi». In banca, ha spiegato Arpe, si potrà anche «vendere la propria macchina o gestire la propria pensione. Tutto in un solo posto, senza andare in giro».