Arpe, stock option e nuovi acquisti

Capitalia

L’amministratore delegato di Capitalia Matteo Arpe e il condirettore generale dell’istituto Fabio Gallia hanno esercitato ieri le stock option loro assegnate nell’ottobre 2002 e hanno integralmente investito la plusvalenza in titoli Capitalia. Arpe ha anche acquistato sul mercato altri 100.000 titoli della banca al prezzo di 6,10 euro per azione. A comunicarlo è stata la stessa Capitalia. Tra le azioni acquistate ieri e quelle acquistate in almeno due occasioni in passato (nel 2004, in coincidenza con lo scoppio dello scandalo Parmalat, e nel 2005 dopo gli attentati di Londra) l’amministratore delegato ha effettuato un investimento pari a 2,17 milioni di azioni. Ieri il titolo dell’istituto romano, dopo un’apertura in calo, ha finito per avere un andamento in controtendenza rispetto al resto del settore bancario, chiudendo la seduta in rialzo dell’1,08% a 6,18 euro.