Arrestati ladri d’appartamento In otto mesi a segno 78 furti

Centomila euro sottratti in almeno 78 colpi messi a segno a partire dallo scorso settembre vendendo ai ricettatori tutto ciò che riuscivano a rubare nelle abitazioni di Milano: in particolare macchine fotografiche, orologi, penne stilografiche, monili e monete in oro, pc portatili, il cui ricavato veniva scrupolosamente ma anche ingenuamente appuntato su un apposito quaderno.
Il 63enne pluripregiudicato Nicola Broglio e il 51enne incensurato Edoardo Del Gaizo, entrambi disoccupati e residenti a Buccinasco, sono stati arrestati in flagranza dagli agenti del commissariato Greco-Turro mentre, il 21 aprile scorso, lasciavano, vestiti da «ascensoristi», un condominio di via Venini con 270 grammi di oro e 7mila euro in contanti appena svaligiati da un appartamento. Una volta individuati gli obiettivi, i due contattavano le vittime spacciandosi per operatori di aziende telefoniche e offrendo assistenza gratuita per migliorare i servizi di telefonia, e quando capivano i giorni in cui le abitazioni rimanevano incustodite entravano in azione utilizzando un ingegnoso ed efficacissimo passpartout che non lasciava alcun segno di effrazione sulle serrature delle porte.
Intanto, mercoledì intorno a mezzogiorno, poliziotti in borghese delle Volanti hanno bloccato in zona Ponte Lambro, dopo due rapine commesse nel giro di circa dieci minuti in due farmacie di Segrate e Pioltello, Pasquale Mozzo, un 42enne incensurato. La polizia sospetta che abbia compiuto altri 46 colpi negli ultimi quattro mesi, tra i quali quelli alla farmacia di viale Regina Giovanna, nelle ultime tre settimane colpita ben tre volte.