Arrestati rapinatori gentili che rapinavano banche indossando un cappellino con la scritta: «Grazie»

Si preparavano ad effettuare una rapina in banca con un cappellino blu su cui campeggiava la scritta «Grazie»: sono i due rapinatori napoletani, gentili e un po’ originali, Ciro Montella 38 anni e Salvatore Sarappo 50, arrestati ieri dalla squadra mobile della Questura spezzina, mentre si accingevano a effettuare l’ennesimo colpo in un istituto di credito della città dopo averne effettuato già uno due giorni fa in una filiale cittadina della Cassa di Risparmio della Spezia. Un colpo che, peraltro, non aveva fruttato nulla perché erano esplose le cariche coloranti delle banconote.
La polizia si è messa sulle loro tracce grazie ai filmati delle telecamere a circuito chiuso della banca e grazie anche alle testimonianze dei presenti. Il colpo lo avevano fatto con armi giocattolo, cappellino e occhiali da sole. Ma gli agenti li hanno fermati mentre in auto, una Fiat Punto, stavano effettuando un sopralluogo davanti ad altri istituti di credito, nell’intenzione di preparare nuovi colpi. Nel portabagagli, c’erano i cappellini, magliette e occhiali da sole.