Arrestato con gli altri due componenti della cellula

In seguito all’attentato alla caserma milanese Santa Barbara di via Perrucchetti dello scorso 12 ottobre sono stati arrestati Mohammed Game (nella foto), ingegnere libico di 35 anni, e due presunti complici, l’egiziano Abdel Hady Abdelaziz Mahoud Kol e il libico Mohamed Imbaeya Israfel. Acetone, acqua ossigenata, acido e tutto il materiale necessario per preparare ordigni esplosivi, è stato poi rinvenuto nel covo di via Gulli, a Milano, dove la cellula terroristica aveva pianificato l’attacco kamikaze