Arrestato al bar il rapinatore di banche «natalizio»

Un pregiudicato genovese, ritenuto autore di una rapina in banca compiuta il 16 dicembre, è stato arrestato la vigilia di Natale dagli uomini della squadra mobile. Si tratta di Alessandro Curcio, di 36 anni. Poliziotti e magistrati lo ritengono colpevole della rapina compiuta presso la filiale di Banca Intesa di piazza Vittorio Veneto, dove un uomo mascherato con una sciarpa e un cappello con paraorecchi, si era presentato impugnando una pistola e si era impadronito di 4600 euro in contanti. L’arresto di Alessandro Curcio è avvenuto nel pomeriggio della vigilia di Natale in un bar di Di Negro. Al momento della cattura aveva in tasca una riproduzione in metallo di una pistola Glock, priva del tappo rosso e indistinguibile a vista dall’originale, e una grossa somma di denaro. Sono ora in corso indagini per accertare se Curcio sia responsabile anche delle tre rapine (due tentate e una consumata) compiute proprio la vigilia di Natale in tre diverse banche del ponente genovese.