Arrestato il clan delle intercettazioni

Ventuno ordinanze di custodia cautelare per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione e alla rivelazione di segreti d'ufficio sono state eseguite in tutta Italia nell'ambito dell'inchiesta milanese sulle intercettazioni abusive che coinvolge Telecom e il Sismi.
Tra gli arrestati vi sono diversi ex manager e 11 fra agenti e militari. Tra di loro anche Giuliano Tavaroli, responsabile della sicurezza Telecom. I Pm: «Hanno svolto indagini illegali anche su De Benedetti, Benetton e Della Valle».