Arrestato il ladro che «scalava» tubature del gas

I proprietari di casa dormivano tranquillamente mentre un ladro «acrobata» si aggirava per loro le stanze. È stata la telefonata al 112 di un inquilino del palazzo di fronte a far fallire il colpo. Il malvivente, un giovane albanese di 20 anni, per evitare di far rumore, aveva perfino lasciato le scarpe al complice rimasto in strada a far da palo. Poi si è arrampicato lungo le tubature del gas fino al primo piano, dove, rotta una porta finestra, è entrato nell’appartamento di una palazzina del quartiere Tor Marancia. La centrale operativa, dopo aver ricevuto la telefonata dell’inquilino dell’appartamento di fronte, ha inviato sul posto una gazzella del Nucleo Radiomobile che è riuscita a bloccare il ladro mentre tentava di scendere dal balcone ripercorrendo in senso inverso il tragitto. Come bottino solo poche decine di euro. Nelle sue tasche i carabinieri hanno, però, trovato un portafogli con all’interno circa 600 euro, probabile incasso di altri furti in appartamenti.