Arrestato il «principe», terrore delle donne in auto

(...) casa. Hanno forzato i serramenti e si sono introdotti tra le camere portando via oggetti in oro per un valore di cinquemila euro e tre pellicce di visone.
Ma non ci sono solo gli appartamenti rimasti deserti per settimane a spaventare i genovesi che nel levante genovese temono anche quella che è stata ribattezzata la gang dell’oro. Tra Nervi e il centro storico nei giorni scorsi sono stati ripetuti gli scippi che hanno colpito soprattutto donne. Si tratta soprattutto di piccole band di rumeni, sudamericani e nordafricani che scippano di catenine, collane e anelli per poi rivendersi l’oro vista l’attuale quotazione di mercato. Solo domenica si sono registrati cinque episodi tra Nervi, Molassana, Sant’Ilario e il centro storico.
Chi, invece, non colpirà più Giovanni Genovese, il 26enne che ha terrorizzato la città e ribattezzato come il principe del «Vol a la portiere». L’ultimo colpo l’ha portato a termine domenica sera, ma l’aver gettato via la borsetta appena strappata a una signora in macchina gli ha portato male e la polizia lo ha rintracciato e fermato. Giovanni Genovese, pregiudicato per reati di droga e contro il patrimonio, è sospettato di aver portato a termine dieci furti in meno di tre mesi e uno scippo. Con lui, un minorenne albanese che gli faceva da complice, che è stato denunciato.
La costante presenza sul territorio della polizia di Genova ha portato all’individuazione di questo «principe» capace in pochi mesi di diventare il terrore delle donne che si fermavano in auto ai semafori rossi in città. La tecnica era sempre la stessa: Genovese individuava la donna in auto, si avvicinava a bordo di un motorino e bussava al vetro per chiedere informazioni. Quando la donna apriva, Genovese prendeva la borsa e scappava. Il 20 agosto, la vittima ha inseguito lo scippatore ma ha perso il controllo dell’auto e si è schiantata contro un muro riportando ferite. Qualche giorno prima, nel tentativo di trattenere la borsa, un’altra donna si è fratturata un dito. L’ultimo colpo domenica sera: Genovese ha avvicinato una donna sola in auto e ha preso la borsetta. La vittima ha cercato di trattenerla ma non c’è riuscita. La polizia ha praticamente assistito allo scippo e ha inseguito Genovese che è scappato e ha gettato via la borsa ma è stato inutile: rintracciato, è stato arrestato.