Arrestato "il principe della truffa" Tentava un colpo da 55milioni di euro

Drago Dragutinovic stava tentando l'acquisto "finto" di uno stabile nel Quadrilatero della moda. Segnalato 24 volte, la prima a 11 anni.
Aveva 16 alias diversi

Milano - Ventiquattro fotosegnaletica e sedici alias differenti solo in Italia. Una "carriera" decennale, quella di Drago Dragutinovic. La sua prima fotosegnaletica risale a quando aveva 11 anni ed è noto a livello internazionale come "il principe della truffa". Oggi, a 32 anni, ha collezionato 24 segnalazioni in Italia e 16 differenti alias, ma è stato finalmente bloccato in piazza Duca d'Aosta a Milano. Sardo di origine slava, Dragutinovic è arrestato per aver rapinato di 60mila euro un agente immobiliare, nel febbraio 2009, in via Vittor Pisani nel capoluogo lombardo. 

Una famiglia specializzata in truffe Il 32enne fa infatti parte di una famiglia di origine slava, da tempo stabilitasi in Italia, dedita a varie truffe attraverso la compravendita "fittizia" di stabili di lusso. Mentre indagavano per rintracciarlo, i poliziotti hanno sventato un’ennesima, colossale, truffa ai danni di una prestigiosa agenzia immobiliare. Spacciandosi come un importante uomo d’affari indiano, nipote di uno degli uomini più facoltosi dell’India e proprietario di un importantissimo istituto bancario, Dragutinovic stava trattando il "finto" acquisto di un intero stabile nel quadrilatero della moda milanese per ben 55 milioni di euro, con la complicità di un cittadino italiano.