Arrestato pusher, lavorava per il recupero dei tossici

Lavorava in una cooperativa per il recupero di tossicodipendenti ma in casa aveva creato un laboratorio per il taglio di sostanze stipefacenti che poi vendeva. La doppia vita di un pusher romano di 50 anni è stata smascherata dai carabinieri della Compagnia Parioli che lo hanno arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti e possesso illegale di arma da fuoco. I militari hanno ricostruito una fiorente attività di spaccio che li ha condotti dai Parioli all’Eur dove hanno arrestato l’uomo rinvenendo all’interno della sua abitazione 700 grammi di cocaina, 100 grammi di eroina, bilancini, una pistola calibro 6.65, un machete e 21 coltelli a serramanico. Sequestrata droga per un valore di 150 mila euro.