Arresto illegale, 4 agenti condannati

Sono stati tutti condannati (pena massima 3 anni) quattro agenti di polizia accusati di angherie nei confronti di due donne ucraine sorprese a vendere abusivamente birra nel centro città. Secondo la ricostruzione dei fatti infatti le due straniere sarebbero state oggetto di percosse e altri trattamenti non consentiti. Da qui le accuse di calunnia, abuso in atti d’ufficio, falso e lesioni per le quali, al termine della requisitoria, il pm Grazia Pradella ha chiesto pene da 2 a 4 anni di reclusione.