Arriva American gangster diretto da Ridley Scott

Da una parte il caos, dall'altra l'ordine. Dentro una fotografia livida e bluastra, sotto un cielo che piove pioggia e neve, si fronteggiano due eserciti: da una parte i gangsters e i poliziotti corrotti della unità speciale della Narcotici, dall'altra gli agenti di Roberts, «puri» come l'eroina spacciata da Lucas. Ridley Scott con American Gangster, in sala questo weekend, restituisce la violenza e l'alienazione del Vietnam in un film d'intrattenimento colto, che si nutre di arte, fumetto e letteratura hard boiled. Anche questa volta il regista ha l'urgenza di raccontare la storia di due antagonisti che, come accade spesso nel suo cinema, sono l'uno il doppio dell'altro e, nel mostrare il microcosmo di Frank Lucas, porta in scena la metafora della società statunitense degli anni '70.
Dopo l'inatteso successo di critica di La spettatrice, Paolo Franchi torna sul tema della depressione con Nessuna qualità agli eroi declinando il sentimento, in questa occasione al maschile. Il quarantenne Bruno Ledeux, un uomo che appare, e si sente, senza qualità, come l'eroe di Musil, ha appena saputo che non potrà mai avere figli e ha contratto un debito difficilmente estinguibile con un usuraio. La moglie Anne non può far altro che assistere al suo lento scivolare nella depressione.
Ispirato dal documentario Signorina Fiat (2001) di Giovanna Boursier, Signorina Effe, F come Fiat è il titolo del nuovo film di Wilma Labate, scritto con Domenico Starnone e Carla Vangelista e prodotto dalla Bianca Film insieme a Rai Cinema. Il film racconta attraverso la storia della famiglia Martano e della loro figlia Emma, impiegata alla Fiat, quella del movimento operaio del nostro Paese.
Toni e atmosfere diverse con L'incubo di Joanna Mills diretto da Asif Kapadia, storia di Joanna, agente di vendita di una compagnia di trasporti con una vita che le sta andando a rotoli. La giovane è determinata a scoprire la verità che si cela dietro le visioni sovrannaturali e terrificanti che la terrorizzano. In sala anche Il club di Jane Austen, storia di Sylvia, lasciata dal marito dopo anni di matrimonio e di Jocelyn, la sua migliore amica che per risollevarle l'umore fonda un club di appassionati di Jane Austen, che poi si riveleranno tutte persone molto diverse tra loro.