Arriva il caffè più «pregiato» del mondo

Costerà 5 euro a tazzina. È ricavato dalle feci del Luwak, mammifero che vive in Guatemala

Qualcuno penserà alla prova più perfida di un reality. Quando un concorrente, pur di non essere eliminato, si sottopone alle peggiori torture. Niente di tutto ciò. Per gustare il caffè prodotto dalle feci del Luwak, un mammifero che vive in Guatemala ed è simile allo zibetto, i milanesi pagheranno addirittura 5 euro a tazzina. L’espresso più prezioso del mondo, oltre 500 euro al chilogrammo, dopo aver conquistato Parma sbarcherà presto sotto la Madonnina. A diffondere in città l’aroma più caro del pianeta sarà Lino Alberini, 44 anni, di Parma, già proprietario di una dozzina di «Lino’s coffee shop» in Italia e due all’estero, dove i cultori del caffè lo possono trovare in tutte le varietà possibili e immaginabili.
Il «Kofi Luwap», diciamolo, si presta a facili battute. Viene preparato utilizzando bacche di caffè ingoiate, digerite ed evacuate dall’animale. «Si tratta di un prodotto di punta, una rarità - lo sponsorizza Alberini -. Il processo digestivo è una sorta di torrefazione, che conferisce al prodotto qualità organolettiche uniche, con aromi di rabarbaro e un’acidità particolare». Ai milanesi (coraggiosi) l’ardua sentenza.