Arriva il caldo e risale lo smog

Pm10 oltre i limiti, ozono in crescita. Gli esperti: a metà settimana termometro a 30°

L’eccezione sarà oggi, con cielo coperto e rischio di qualche temporale. Ma già da domani il cielo tornerà sereno e comincerà un lento e continuo aumento delle temperature, tanto da toccare, intorno a giovedì, quota 30 gradi. Sono queste le previsioni del tempo per i prossimi giorni elaborate dall’Osservatorio meteorologico dell'Aeronautica militare di Linate. «La perturbazione che in questo momento si trova sulle Alpi raggiungerà nelle prossime ore la città» confermano dal centro. Il maltempo comporterà «una leggera e temporanea diminuzione delle temperature, ma già dalla serata di oggi tornerà il bel tempo e il termometro ricomincerà a salire», spiegano ancora da Linate.
Come è salito negli ultimi giorni l’inquinamento. Il Pm10, nonostante le alte temperature e lo spegnimento degli impianti di riscaldamento, sabato ha superato la soglia critica di 50 microgrammi al metro cubo (è arrivato a 56). Gli esperti invitano a non soffermarsi sul valore limite, resta il fatto che negli ultimi giorni i valori delle poveri sono costantemente saliti. «Ora si dovrà fare attenzione all’ozono», spiega il bollettino dell’Arpa, l’Agenzia regionale per l’ambiente. Un inquinante che nei mesi estivi viaggia di frequente oltre la soglia limite. A Milano, sabato, si è fermato di poco al di sotto. Si tratterà di vedere che cosa succederà nelle prossime ore. L’inquinamento, pare di capire, non andrà in vacanza.