Arriva Capodanno: istruzioni per l’uso di chi vuol far festa

Tradizionale o trendy, sofisticato o alla mano, per due o in gruppo, da gustare in punta di forchetta o da ballare: dai pluripremiati ristoranti dei grandi artisti capitolini della cucina ai locali dove il brindisi di mezzanotte è solo una scusa per riprendere fiato in una serata interamente dedicata a musica e ballo, sono molti e per tutte le tasche gli eventi con i quali Roma si appresta a celebrare e rendere indimenticabile la notte più attesa dell’anno, quella di San Silvestro.
D’altronde, che la festa si ami o si attenda con un misto di noia e timore, sono una minoranza quelli che rimarranno a casa, se non altro per scaramanzia, perché si sa, e soprattutto si dice, che quello che si farà a capodanno si farà tutto l’anno. A ognuno il compito, quindi, di dedicarsi alla propria passione. Per gli amanti della buona cucina, immancabile l’appuntamento con i grandi chef, che, per lo più, mantengono inalterati i prezzi e le formule. Sono tre le proposte dell’hotel Rome Cavalieri nei suoi diversi ristoranti. Gioca con un sapiente intreccio di sapori di terra e di mare il sofisticato menu di Heinz Beck al ristorante «La Pergola», dalla tartare di ricciola su ghiaccio con mousse di pomodoro e olive taggiasche al capriolo in crosta di mandorle e fave di cacao su purè di datteri, senza dimenticare champagne, dessert a sorpresa, musica dal vivo, pista da ballo e fuochi artificiali da ammirare dalla terrazza (1100 euro). Più «contenuti» la cena nella Sala dei Cavalieri (480 euro) e l’Ice Party al Tiepolo Lounge and Terrace, tra champagne, dessert, assaggio di cotechino con lenticchie, dj-set (170 euro) e la possibilità di aggiungere tocchi esotici con sushi e sashimi preparati dallo chef giapponese (60 euro). Non manca un party ad hoc riservato ai più piccoli. Si apre con un flute di Dom Perignon con percorso di puntarelle e caviale la cena, con musica dal vivo, firmata dallo chef Francesco Apreda al ristorante Imàgo dell'hotel Hassler. Tra i piatti, un’inusitata frittella di lenticchie e zampone (880 euro). Sono i crudi di pesce a dare il benvenuto agli ospiti del veglione al Salone Eva (250 euro), mentre al Palazzetto è il baccalà fritto in pastella con agrumi e insalata di cavolfiori e alici (230). Dopo mezzanotte, per tutti, serata danzante.
Tra caviale, ostriche, tartufo ed aragosta, molti i classici nel menu del 31 dicembre all’hotel De Russie (700 euro). Tradizione romana rivisitata con i piatti dello chef Antonello Colonna all’Open Colonna, dalla tartare di gambero rosso, ricci di mare, pinoli e scalogno al negativo di carbonara e tartufo bianco d’Alba (400 euro; 500 bevande incluse). Si cena ad alta quota al roof garden Les Etoiles, con musica dal vivo e fuochi artificiali (330 euro). La mezzanotte si festeggia in terrazza pure all’hotel Exedra (220 euro). Doppia proposta al Gilda: cenone dalle 21 (200 euro) o veglione, dalle 23 (100 euro), con musica live seguita dalle selezioni dei dj Walter Paoli, Alfredo Meoni e Max Rezzonico, senza dimenticare lo spettacolo aereo degli acrobati Solipsos.
Il dolce diventa salato al Boscolo Palace, che tra le ricette, propone, ratatouille di verdure con torrone di agnello della Tuscia (180 euro). Non solo gola. Gli amanti della musica punteranno su soluzioni più leggere, sia per la tavola che per le tasche. Dalla cena al cabaret, fino alla sola discoteca, sono diverse le opzioni al Salone delle Fontane all’Eur (da 175 a 55 euro). Mantello e maschera nel dress code di Villa Miani per il veglione ispirato al film «Eyes Wide Shut» di Stanley Kubrick (da 160 a 80 euro). La musica crea atmosfera nella serata per singles firmata Speed Date al Target, con il tradizionale cambio-tavolo ad ogni portata per aumentare la possibilità di fare conoscenze (140 euro). Festa in maschera in stile Anni Venti al Room 26 (da 100 a 60 euro). È rock, ovviamente, il veglione all’Hard Rock Cafè (110 euro). Ingresso unico per il doppio capodanno di Art Cafè e Babel, uniti per il Playboy Emotional tour (da 85 a 60 euro), con modelli e modelle, tavoli da gioco e animazione. Ricco buffet al New Year Party del Micca Club, tra swing, Temptations Show con Mademoiselle Katarina, Beatrice Cavalieri e Roxy Melody, oltre al dj-team del locale (da 70 a 35 euro). È Tania Vulcano, nata in Uruguay ma ormai da anni anima delle notti di Ibiza, la special guest del 31 all'Atlantico Live, che sul palco porterà anche Ilario Alicante, Kikko Messina, Simone Burrini, Sis, e i romeni Rash, Rhadoo e Pedro (65 euro). Sono tre le sale e le atmosfere per altrettanti artisti allo Spazio Novecento che, con Rds, organizza la serata «Dancing 900» (65 euro), con tributi a Michael Jackson e Abba. Più modi per dare ritmo, anzi ritmi, alla notte.
Non mancano i grandi eventi gratuiti del Comune. Appuntamento al Colosseo per il concerto con Antonello Venditti, presentata da Cristina Chiabotto, che vedrà sul palco pure gli Zero Assoluto. A illuminare la mezzanotte i fuochi artificiali sui Fori Imperiali. Tra gli appuntamenti anche «Disegnare con la luce», che offre la possibilità di scrivere un proprio pensiero con proiezioni laser sul Teatro di Marcello. Per entrare nel 2010 con un pizzico di poesia o magari il semplice, ma sempre bene accetto, augurio di un felice anno nuovo.