Arriva il Giro, tour di festa a Porta Venezia

Comunque finisca, al di là anche delle ultime polemiche tra Basso e Simoni, sarà una festa. Quella che i milanesi oggi faranno sicuramente ai protagonisti dell’ottantanovesimo Giro d’Italia che si concluderà nel pomeriggio a Porta Venezia. La città verrà in parte bloccata. Tifosi e appassionati infatti si assieperanno ai lati di un circuito che si snoda tra piazzale Loreto, corso Buenos Aires e la stessa Porta Venezia. Un circuito che dovrà essere ripetuto undici volte e che dunque darà a tutti la possibilità di salutare i protagonisti dell’ultima tappa, 140 chilometri: dal «neonato» Museo della bicicletta del Ghisallo, voluto dalla Regione, al cuore della città. In corsa non sono previste sorprese, sarà un’ultima, meritata passerella. Nessuno scossone in classifica ma solo uno sprint finale a gruppo compatto e cerimonie di chiusura con Basso a fare giustamente da prim’attore. Per «dare strada» ai ciclisti la città modificherà per un pomeriggio parte della sua viabilità a cominciare dalla tangenziale Nord in cui verrà chiuso lo svincolo di Vimercate centro.