Arriva l’estate di San Martino con le sue sagre

È novembre, arriva l’estate di San Martino e alcune cittadine lombarde, in onore al santo, organizzano interessanti fiere esponendo merci di produzione locale. Appartiene agli inverunesi il marchio di longevità di questo appuntamento, qualificato come Fiera Regionale, giunto alla sua 399ª edizione; occasione anche di divulgazione dei progressi e delle innovazioni inserite in ambito zootecnico e, soprattutto, per ciò che concerne i sistemi di allevamento. Da domani, prende il via una tre giorni intensa che spazia dalla mostra di bovini di razza frisona ai concorsi ippici, passando per il concorso nazionale suini DOT, il tutto nella cornice dell'esposizione di attrezzature e di macchine agricole. In sinergia con l’arte e con lo svago, il pubblico potrà assistere anche allo spettacolo acrobatico-equestre «Cinque cavalli in libertà», a un simpatico palio degli asini oltre che accompagnare i bambini a una passeggiata a cavallo. L’Antica Fiera di San Martino di Inveruno si conferma una straordinaria occasione per salvaguardare l’identità storica dei suoi abitanti.
Dopo cinquant’anni, anche a Bovisio Masciago, domani e domenica, si renderà omaggio al santo con una sfilata storica di cento figuranti, di cui più di quaranta a cavallo, con il taglio del mantello. Oltre a gare sportive e competitive, mostre, un ricco mercatino e per allietare il palato, il frequentatore potrà gustarsi la torta papina, tipico dolce locale. Patria del salume violino di capra e città produttrice di ogni tipo di bresaola (di cavallo e di cervo compresa) Tirano in Valtellina, in occasione della sua Fiera di San Martino esporrà invece 250 bancarelle di prodotti alimentari, ma non solo.