Arriva il via libera dell’Arma: la Granbassi "valletta" di Santoro

La fiorettista, bronzo alle Olimpiadi, designata come erede della Borromeo ad Annozero. Prima arriva lo stop del ministero della Difesa e dei carabinieri, ma a sera ecco il semaforo verde: sarà in tv

Milano - Per qualche ora la favola di Margherita Granbassi, doppio bronzo nel fioretto ai Giochi di Pechino, ha rischiato di non avere un lieto fine. Niente Santoro, niente esperienza in tv per l’atleta: il comandante dei Carabinieri, di cui la Granbassi fa parte, aveva bloccato tutto. «La tv e l’Arma? Incompatibili», aveva rilevato Gianfrancesco Siazzu. Una posizione che è stata rivista in serata, con il via libera per l’olimpionica, che stasera debutterà su RaiDue.

Ancora alla conferenza stampa di presentazione della trasmissione la sua presenza non era sicura. «Tengo molto all’Arma così come alla mia partecipazione ad Annozero. Per la prima puntata ci sarò», ha garantito la campionessa, confessando candidamente di non avere ben chiari i motivi dello stop. «C’è un problema di incompatibilità ma francamente non ne so molto di più», ha concluso l’atleta-carabiniere.

In campo è sceso addirittura il ministro della Difesa, Ignazio La Russa: «Esistono delle regole precise - ha detto il ministro -. C’è la mia buona volontà di fare in modo che si possano rispettare le regole e, nello stesso tempo, si possa dare alla Granbassi l’opportunità di fare questa esperienza, nei limiti del consentito. Mi auguro che si riesca a trovare la strada». E sembra che proprio ieri, a margine di un incontro fra gli atleti dei gruppi sportivi militari e La Russa, i due ne abbiano parlato.

Col risultato che Margherita, in scarpe da jogging e jeans, è arrivata trafelata alla conferenza stampa. Salvo poi ricevere, in serata, la buona notizia. La decisione, spiegano al comando generale, «è stata assunta dopo avere verificato la compatibilità della collaborazione, con la disciplina vigente in materia di esercizio di attività extra-professionali da parte di militari».

Ad Annozero la Granbassi prenderà il posto di Beatrice Borromeo e darà voce alla cosiddetta «Generazione Zero»: i giovani. «Come siamo sicuri della sua stoffa di campionessa del fioretto, così siamo sicuri che saprà far parlare i giovani», ha detto Michele Santoro presentandola. Di sicuro, ha fatto parlare della trasmissione.