Arriva il mese giusto per adottare una nuova tv

Ecco le novità per portarsi il grande (ma anche piccolo) schermo a casa

Per orientare il lettore, che magari in occasione delle feste molto vicine ha intenzione di sostituire il suo televisore con un modello più recente, siamo andati a intervistare un esperto del ramo, che ha seguito passo passo l'evoluzione di questo apparecchio di ricezione. Innanzitutto vediamo le dimensioni: il televisore tradizionale aveva bisogno per riprodurre le immagini di un tubo catodico (quello posto sul retro per intenderci) di grandi dimensioni, mentre quelli man mano più moderni, (LCD o Plasma) utilizzano una differente tecnologia nella visualizzazione delle immagini sullo schermo, il che ha permesso di ridurre notevolmente la profondità del televisore. Per quanto riguarda invece la "risoluzione", più questa è fatta di grandi numeri, meglio si vede. Così se torniamo indietro alla famosa risoluzione PAL, utilizzata sin dall'inizio delle trasmissioni televisive in Italia e in quasi tutta Europa, ed ancora oggi ad eccezione dei canali Sky, la risoluzione è formata da 1.244.160 pixel, vale a dire, per essere semplici, da puntini che messi assieme danno l'immagine. Oggi esiste la risoluzione HD Ready, che ha la bellezza di 2.764.800 pixel e la Full HD che ha invece 6.220.800 pixel. Al momento le fonti che trasmettono in Full HD sono: 4 canali di Sky,( Cinema, Sport, National Geographic, Next), Blu-Ray, HD-DVD e PS3. Tali risoluzioni riflettono così la definizione massima del pannello del televisore. Domanda che poi ricorre è quella circa la differenza tra tecnologia LCD e Plasma. Nel primo caso la luce emessa da una lampada dietro lo schermo passa attraverso il cristallo liquido sul quale agisce un campo elettrico: questo fa sì che il cristallo si comporti da filtro facendo passare alcune componenti di colore, e determinando l'immagine che si vede sullo schermo. Nel caso del Plasma invece il gas, contenuto tra due pannelli di vetro e sottoposti ad un campo elettrico, è ionizzato emettendo fotoni, questi eccitano il fosforo che quindi emette una luce variabile. Non preoccupatevi comunque, oggi i televisori giusti sono solo HD Ready o Full HD.
(hanno collaborato:
Albino Boffi
e Gabriella Kuruvilla)