Arriva Piovaccari: «La Samp è un sogno»

Dopo Piovaccari, domani potrebbe già essere il giorno di Bertani. E in rosa ci sono sempre Pozzi e Maccarone. Senza tralasciare, almeno per ora, la pista Cacia. La Sampdoria rischia di presentarsi con un attacco «atomico» o quasi (almeno per la serie B, s’intende...) al raduno di mercoledì. Dopo l’arrivo di Piovaccari del Cittadella («Per me la Sampdoria è un sogno» ha detto il capocannoniere, con 23 gol, dell'ultimo campionato cadetto), domani o al più tardi martedì anche Bertani firmerà il contratto che, probabilmente per due anni, lo legherà ai blucerchiati. Battuta la concorrenza del Siena.
Samp teoricamente in lizza pure per Cacia del Lecce, anche se al momento in rosa ci sono altri due attaccanti, Pozzi e Maccarone, che – al di là di un ingaggio pesante – potrebbero comunque far comodo anche in B. Richieste concrete, per ora, non ce ne sono. L’input di corte Lambruschini è chiaro: l’obiettivo non è svenderli. Qualche richiesta in più invece per Lucchini (probabilmente andrà all’Atalanta) e Gastaldello (nelle ultime ore si sarebbe fatta avanti la Lazio, che ha già prelevato Stankevicius).
Mercato frizzante, al solito, anche in casa Genoa. I rossoblù potrebbero ripetere, col Milan, un’operazione simile a quella con Boateng: il difensore argentino Matias Silvestre, 26 anni, attualmente al Catania, potrebbe essere acquistato in comproprietà coi rossoneri (cifra complessiva tra 7 e 8 milioni).
Destinazione: un anno al Genoa, quindi trasferimento al Milan. Il gelo degli ultimi giorni con l’Inter, dopo che Gasperini ha «soffiato» Juric ai rossoblù, non favorisce la cessione di Palacio ai nerazzurri: Pandev è irremovibile e non vuole il Genoa, la pista Viviano resta calda ma probabilmente è indipendente dal destino dello stesso Palacio.
L’ultima suggestione è quella di un «aiuto» dei nerazzurri per l’affare Casemiro, talento del Santos, che andrebbe al Genoa: in cambio però Palacio arriverebbe subito a Milano. Storie di ex: Floro Flores tentato dall’offerta faraonica del Rubin Kazan, l’uomo derby Boselli vuole l’Estudiantes.