Arriva «Tabloid», cronaca rosa-nera all’inglese

S i chiamerà Tabloid il nuovo magazine estivo di Italia 1. L’idea è recuperare e migliorare la verve di Lucignolo ideato dall’allora direttore di Studio aperto Mario Giordano. In onda dal 29 giugno per sei serate, Tabloid si rifà alla tradizione delle testate popolari inglesi, tutte centrate sulla cronaca rosa e nera. Molti servizi corsari, tre conduttrici donne, una padrona di casa e due partner sedute una nell’angolo dipinto di rosa e l’altra in quello affrescato di nero, il nuovo programma è frutto della collaborazione di Videonews di Claudio Brachino e Studio aperto di Giovanni Toti.
La Lei ristruttura le vicedirezioni In Rai il ciclone Lorenza Lei sta ridisegnando la struttura interna dell’azienda. Oltre al varo del nuovo dipartimento dell’intrattenimento affidato a Carlo Nardello, quasi una superdirezione delle reti ora rinominate canali, il neo dg ha cancellato la sua ex vicedirezione per la Gestione e la produzione, assegnandone i compiti a Antonio Marano, già vicedirettore per il palinsesto.
Follie per la t-shirt consegnata da Cocco Cosa non si fa per ricevere una t-shirt dal vincitore del Gieffe Andrea Cocco. Giovedì scorso al primo compleanno di La5, la prima signora arrivata a Cologno Monzese era già lì alle otto di mattina. Aveva preso il treno la sera prima da Roma e si era presentata con molto anticipo: la distribuzione iniziava a mezzogiorno. Almeno una volta le casalinghe venivano da Voghera.
In Rai controllano anche le fotocopie Il controllo dei costi in Viale Mazzini ha raggiunto toni epocali. Al terzo piano, Ufficio Risorse umane, e al sesto, Comunicazione immagine e palinsesto, chi vuol fare delle fotocopie o stampare dal computer deve strisciare il badge. Che cosa sarà accaduto solo negli uffici di quei due piani?
Il tennis su Sky, Bertolucci non fa rimpiangere Tommasi Non c’è più la leggendaria coppia Rino Tommasi - Gianni Clerici, ma il tennis di Sky Sport rimane sempre uno spettacolo super. Quest’anno l’emittente satellitare ha profuso ancora maggiori energie aumentando i canali per seguire meglio i match come si è visto agli Internazionali d’Italia appena conclusi. Per gli amanti di questo sport, una libidine Federer-Gasquet e Djokovic-Murray commentate da Elena Pero e Paolo Bertolucci.