Arriva la Vespa Gts 300 la più potente dal '46

La Piaggio lancia una super versione dello scooter entrato nel mito del motociclismo mondiale: motore a 4 valvole, iniezione elettronica ed omologato euro 3

Milano - Piaggio lancia la Vespa di maggior cilindrata mai prodotta dal 1946 ad oggi e un nuovo modello si aggiunge alla lunghissima serie dello scooter entrato nel mito e nel costume di tutto il mondo. Si tratta della nuova Vespa Gts 300 Super, presentata dal numero uno del gruppo, Roberto Colaninno, presso la Triennale di Milano.
La casa di Pontedera ha scelto un motore a 4 valvole raffreddato a liquido e dotato di iniezione elettronica, omologato Euro3, Vespa GTS 300 Super, assicura Piaggio, si distingue per le doti di elasticità e brillantezza del propulsore.

"La Vespa 300 - ha detto Colaninno - è la più potente e importante in termini di cilindrata. Questo, che è il 145esimo modello, è un nuovo capitolo di una lunghissima storia di successo di un prodotto italiano diffuso in tutto il mondo". Nel 2007 le vendite totali di Vespa a livello globale sono state pari a 117 mila unità, in crescita del 17 per cento. GTS 300 Super nasce per continuare una linea di elegante sportività che vanta modelli mitici quali la Vespa GS del 1955, la 180 SS del 1964, la 90 SS del ’65, la 200 Rally del 1972, la Vespa ET3 del 1976, fino alla T5 "Pole Position" del 1985.