Arriva un week endcon la neve e il gelo

Nel fine settimana un nucleo di aria fredda dalla Francia si sposterà sulle nostre regioni settentrionali. Sono in arrivo nevicate anche in pianura e temperature in calo

Prima nel Belpaese, poi in tutto il Vecchio Continente. Sono in arrivo il gelo e la neve. Nel fine settimana un nucleo di aria fredda dalla Francia si sposterà sulle nostre regioni settentrionali. Sono in arrivo nevicate anche in pianura e temperature in calo. Il dipartimento della Protezione Civile ha già emesso una allerta meteo: a partire da domani mattina e per le successive trentasei ore sono previste nevicate diffuse anche in pianura su Valle D’Aosta e Piemonte.

La neve interesserà le tratte di competenza di Autostrade per l’Italia in particolare nelle zone interne della Liguria, in Piemonte, in Lombardia e in Emilia Romagna. Proprio in vista delle forti nevicate saranno obbligatori i pneumatici invernali o le catene a bordo del mezzo. Domani, puntualizza il meteorologo Antonio Sanò del Meteo.it, "è in arrivo una perturbazione atlantica da Ovest, con peggioramento sulle Alpi e a Nordovest, neve a bassa quota sulle Alpi e a 2/300m sul Piemonte fino in pianura". L’Arpa preannuncia problemi alla viabilità a partire da domani e per tutta domenica quando sono attese diffuse nevicate su tutta la regione.

Mentre da lunedì sera calerà sensibilmente la temperatura, con valori minimi inferiori a -5° sulle zone di pianura, con conseguenti gelate diffuse. Previsto un sabato di pioggia in Liguria, con neve nella notte a 200 metri. E un peggioramento in Sardegna nel pomeriggio. Neve copiosa in Piemonte e sui rilievi liguri anche domenica, fino a Milano e all’ovest Lombardia al mattino, oltre che nel piacentino e nell’ovest dell’Emilia. L’amministrazione comunale di Bergamo ha attivato il "Piano neve", mentre la Regione Liguria ha emesso l'allerta che scatterà a mezzogiorno di domani e proseguirà fino a lunedì mattina. Allerta neve, da domani mattina fino a lunedì pomeriggio, diramata anche dalla Protezione civile dell’Emilia-Romagna. "Entro la sera - precisa ancora il meteorologo Sanò - ci sarà un ulteriore peggioramento sulle regioni adriatiche con neve a 100-200m sull’Abruzzo e forte maltempo sul catanese.

"Lunedì - ha continuato l’esperto - persisterà un vortice depressionario con contributi freddi continentali da est e venti orientali. Maltempo e neve a quote bassissime sulle regioni adriatiche, neve forte in Abruzzo, forte maltempo su Sicilia e Sardegna". Dalla sera di martedì, è prevista una nuova perturbazione da ovest e nel contempo aria gelida da Est. "È neve su Piemonte, bassa Lombardia, Emilia Romagna, a quote basse al centro, maltempo su resto della Sardegna, Sicilia - ha concluso - nel corso di mercoledì e giovedì maltempo generale". Una massa d’aria siberiana è in marcia dagli Urali diretta verso tutta l’Europa.