Arrivano 40 milioni per le fonti alternative

Secondo il ministro dell'Ambiente Altero Matteoli è necessario «investire nelle fonti di energia alternativa» per fermare il caro-petrolio. E per questo, con le ultime risorse a disposizione, il ministero ha predisposto un nuovo pacchetto da 40 milioni di euro. Venti per finanziare la riconversione dei veicoli a benzina in auto a gpl o metano, l'altra metà servirà per l'acquisto di nuove quattro ruote a metano e per realizzare impianti di distribuzione ad hoc. Ai quali bisogna aggiungere i «50 milioni di euro» previsti dalla legge per le due ruote. Conti alla mano, secondo i consumatori, gli aumenti della benzina portano all'erario due miliardi di euro in più. Se da una parte è vero che il ministro alle Attività produttive Scajola sta lavorando «all'ipotesi di arrivare ad un taglio delle accise», è anche vero che «il ministro degli Interni e lo stesso collega Scajola - dice Matteoli - stanno valutando la possibilità di utilizzare gli incassi derivanti dalle accise per finanziare lo sviluppo delle energie alternative».