Arrivano i licei classico e linguistico

Gian Maria Bavestrello

Brindisi nella sala Consiliare del Municipio di Santa Margherita Ligure. Il sindaco Claudio Marsano e l'assessore all'istruzione e all'edilizia scolastica della Provincia di Genova, Eugenio Massolo, hanno firmato il protocollo d'intesa sull'avvio di una nuova succursale del Liceo da Vigo da Recco. A partire dal prossimo anno scolastico, il borgo rivierasco ospiterà un corso di Liceo Classico e uno di Liceo Linguistico presso l'immobile di Via Roccatagliata già utilizzato dall'Istituto Caboto e dalla Scuola Media Vittorio G. Rossi.
È palpabile la soddisfazione degli amministratori comunali. Per l'assessore alla pubblica istruzione, Marco Arecco, «si tratta di un'autentica conquista a vantaggio dei residenti, resa possibile dalla collaborazione fra Provincia, Comune e Istituti Scolastici». Gli fa eco lo stesso Marsano, che può dire di aver mantenuto «una precisa promessa formulata in campagna elettorale».
La Provincia ha accolto la richiesta di ampliare l'offerta scolastica sammargheritese sulla base del cospicuo numero di liceali ivi residenti e quotidianamente obbligati a prendere la strada per Rapallo. Come precisa Caterina Sommella, preside del Da Vigo, «è stato posto rimedio a un pendolarismo breve ma in grado di limitare la fruizione dell'offerta complessiva dell'Istituto. Ad avvantaggiarsene non saranno solo i ragazzi di Santa Margherita, ma anche quelli di comuni limitrofi come Camogli o Portofino». Ma c'è di più. «L'amministrazione - spiega l'assessore alle attività produttive Mauro Foppiano - si sta anche occupando di istituire in città corsi di formazione professionale, come quello per «Marinaio specializzato» organizzato dell'Ente di formazione «Forma» in convenzione con la UE, il Ministero del Lavoro, la Regione, il Fondo Sociale Europeo e rivolto a 20 disoccupati senza limiti d'età». Ora a Santa manca solo un Liceo Scientifico.