Arrivano i medici «low cost»: visite con tariffe scontate

Propongono visite ed esami a prezzi ribassati, ma a loro non piace essere chiamati medici «low cost». «Lo siamo - spiegano i medici - ma dicendo low cost sembra che la qualità delle cure sia scadente». I nuovi centri medici vogliono prendere le distanza dal vecchio tipo di sanità a basso costo, quella identificata con i dentisti farlocchi e gli odontoiatri di dubbia preparazione. E rilanciano un nuovo tipo di ambulatorio: dove si risparmia, sì, ma si viene visitati da specialisti competenti. Sia i privati sia alcune cooperative hanno cominciato ad investire nel settore e, stando ai dati di Assolowcost, sembra che nei prossimi anni ci si debba aspettare un vero boom. La formula sembra piacere ai milanesi che azzerano la lista d’attesa per i controlli e compensano il salasso-ticket grazie agli esami con lo sconto: se in questi mesi il costo di ecografie e visite cardiologiche è aumentato in media del 30 per cento, ecco che nelle nuove cliniche di risparmia altrettanto o qualcosa di più.
Oggi in via Biondi, zona Sempione, aprirà un nuovo ambulatorio.