Arrivano pure le condanne senza processo

L’ultima follia giudiziaria è quella di un gup, che, dovendo decidere se rinviare a giudizio o no cinque imputati, ha emesso direttamente la sentenza: tre condanne e due assoluzioni. Tutti i disastri della nostra giustizia sono raccolti nel libro La palude di Massimo Martinelli. Che racconta anche delle parentele «illecite». Solo a Palermo sono 23 i magistrati imparentati tra loro e con altri dieci legali che esercitano in quei tribunali. C’è poi il caso del giudice di Gela che in 8 anni non è riuscito a scrivere una sentenza su alcuni mafiosi, poi scarcerati per decorrenza termini.