Arrivati ieri altri 623 profughi da Lampedusa

Il bimbo stava per morire sotto il sole. Soffocato nell’auto trasformata in una serra. Non era solo, era con la mamma. Anche lei prigioniera di quella maledetta serratura e di un’angoscia crescente che le impediva di trovare una soluzione. Sembrava una nuova tragedia simile a quelle che in questi giorni hanno choccato l’Italia. Ma se possibile ancora più assurda, proprio perché stavolta un bimbo non era stato «dimenticato» dai genitori.
Stavolta era una mamma che non riusciva ad aprire la portiera dell’auto, rischiando di morire con il figlio di due anni, e che è stata salvata da un vigile urbano. Il fatto è accaduto ieri mattina nel centro di Sanremo, protagonista una famiglia francese, marito, moglie ventenne e bimbo. L’uomo si era allontanato per andare al mercato, lasciando in auto la donna e il figlio. Sotto il sole cocente la donna ha tentato di aprire la portiera ma non è riuscita, forse per un guasto alla chiusura centralizzata. Si è messa a urlare e a fare gesti, attirando l’attenzione dei passanti. Un vigile urbano con una pietra ha sfondato il vetro posteriore dell’auto ed è riuscito ad aprire la portiera e a mettere in salvo madre e figlio. Il padre è arrivato poco dopo.