In arrivo i fondi per la cassa integrazione

Risolto il giallo delle risorse del fondo integrativo per la cassa integrazione dei dipendenti del trasporto aereo che sembravano mancare all’appello. Erano ancora nelle casse dei gestori aeroportuali e, per lungaggini procedurali, affluivano lentamente all’Inps e al Tesoro. È quanto è emerso ieri da una riunione interministeriale svoltasi nel pomeriggio presso il ministero del Welfare. A denunciare la mancanza di 23 milioni di euro, finanziati attraverso l’addizionale di un euro sulla tassa d’imbarco, era stato la scorsa settimana il ministro Maroni. «I soldi - ha assicurato il segretario generale di Assaereo, Cesare Stumpo, al termine della riunione - sono in moto per essere versati su un conto del ministero dell’Economia e stanno regolarmente affluendo; entro breve, si inizierà a conteggiarli. Diciamo che bisognava semplicemente velocizzare le procedure».