In arrivo i micro-asili con le "mamme di giorno"

n arrivo i microasili condominiali, le cosiddette 'tagesmutter' (le 'mamme di giorno'), figure professionali che si prenderanno cura di uno o più bambini (comunque pochi) in casa propria, mentre le loro madri sono al lavoro. E' una delle misure del piano per la conciliazione dei tempi di lavoro che saranno presentate domani a Palazzo Chigi da Mara Carfagna, ministro per le pari opportunità, e da Maurizio Sacconi, ministro del welfare. Un pacchetto di interventi (40 milioni di euro di investimenti) che, fra l'altro, si occupa di flessibilità ed iniziative per facilitare l'accesso agli asili nido (sono previsti voucher per le famiglie meno abbienti) oltre che la costituzione di albi comunali per badanti e babysitter. Il progetto delle tagesmutter dovrebbe contare su 5-10 milioni di euro. Tagesmutter è un termine tedesco e vuol dire 'mamma di giorno'; è un servizio molto diffuso nei paesi del nord Europa ma anche in Italia non è sconosciuto, ci sono già esperienze di questo tipo di servizio. Secondo la tradizione europea, la tagesmutter è una persona, adeguatamente formata, che si prende cura dei bambini di altri presso il proprio domicilio. E', in pratica, una baby sitter che lavora in casa propria. Di solito, si occupa di un gruppo non superiore ai cinque bambini.