In arrivo nuvole ma niente pioggia Solo il vento può spazzare il Pm10

«Una cosa è certa: scordiamoci la pioggia, almeno fino a domenica». Flavio Galbiati scruta i monitor al centro Epson meteo. «È in arrivo qualche nuvola da occidente, oggi il cielo sarà velato e la temperatura salirà di un paio di gradi» racconta l’esperto. Tornerà il sereno domani, quando avremo però un po’ di vento. «È l’effetto di una perturbazione che sta scendendo dal nord Europa - spiega Galbiati-. Gran parte delle nuvole non supererà le Alpi, nella pianura lombarda sentiremo però qualche folata di vento».
La speranza è che riesca a rimescolare l’aria, facendo calare le concentrazioni degli inquinanti. I valori delle polveri sottili restano oltre la soglia di guardia in tutta la provincia. Lunedì la centralina dell’Arpa di via Juvara ha registrato 64 microgrammi al metro cubo (valore stabile rispetto a domenica), quella al Verziere si è fermata a quota 53 (in leggera risalita). Per oggi il bollettino dell’Agenzia regionale prevede «un aumento delle concentrazioni degli inquinanti» dovuto alle «condizioni atmosferiche stazionarie». Domani, «le correnti settentrionali in quota e poi al suolo potranno favorire una diminuzione delle sostanze nocive».
A Milano sono 36 i giorni dall’inizio dell’anno con il Pm10 oltre la soglia di guardia, fissata a 50 microgrammi. L’Unione Europea obbliga gli Stati a non superare quota 35 in un anno, pena multe salatissime. La Lombardia ha bruciato il «bonus» in poco più di un mese, ma, ha ricordato il presidente della Regione, Bruxelles «è pronta a rivedere i criteri per non penalizzare le regioni che, per conformazione e clima, non possono rispettare i limiti». La Commissione europea sarebbe pronta a far slittare in avanti il limite per il rispetto delle soglie («cosa che noi non abbiamo mai chiesto», ricorda il Pirellone), dando la multa a chi non è intervenuto con politiche e provvedimenti anti-smog.
Dal cielo, intanto, non arriveranno grossi aiuti, gli esperti annunciano un fine settimana senza nuvole e venti. «Avremo tempo bello e stabile, con temperature in leggero calo - riprende Galbiati -. L’aria fredda dei Balcani sentita negli ultimi due giorni non tornerà».
Resta confermato per questo il blocco totale del traffico in programma domenica 26. In quell’occasione, ha ricordato Formigoni, non saranno concessi «corridoi» ai tifosi che dalle tangenziali dovranno raggiungere San Siro per la partita Inter-Udinese. Alla Lega calcio è stato chiesto di posticipare l’incontro. Per esigenze televisive sarà difficile che la richiesta venga esaudita.