Arte e incontri nel sabato dei combattenti

Sarà un sabato da combattenti. Il 20 gennaio, per tutta la giornata, al Palalido di piazza Stuparich saranno protagoniste le varie discipline degli sport da combattimento. E non solo. Durante «Night Fight Project» - questo il nome della manifestazione nata da un’idea di Lvdvs Magnvm, la scuola di combattimento fondata da Gianluca Merati e Omar Vergallo - ci sarà spazio anche per arte e cultura.
Dalle 11 del mattino (ingresso 8 euro) si terranno i campionati dilettanti di tre discipline della kickboxing (kick light, semi contact e light contact) dove verranno coinvolti 500-600 atleti. Sempre tra mattino e pomeriggio, spazio alla seconda fase dei campionati regionali, valevoli per la qualificazione dei Campionati italiani, di due discipline della kickboxing: semi contact e light contact. Ci sarà anche un campionato valevole per il titolo italiano di kick light.
Dalle 21 (ingresso 18 euro per le tribune, 30 per il parterre) si terrà il «gala di tutti gli sport da combattimento» con incontri professionistici delle diverse discipline. Le esibizioni saranno intervallate da dimostrazioni di «musical form», disciplina ad alto livello spettacolare dove a ritmo di musica si fondono kickboxing ed acrobazie e kick step power, la disciplina che unisce l'aerobica allo sport da combattimento.
«Night Fight Project è una manifestazione unica per Milano perché, oltre a essere presenti discipline mai rappresentate in un gala serale, vuole unire allo “spettacolo” sportivo momenti di arte, letteratura e musica» spiegano gli organizzatori. Verranno infatti allestite piccole mostre di quadri, fotografie e presentazioni di libri tra i quali «La tribù degli invisibili» di Massimo Guercio. Durante la serata saranno assegnati titoli mondiali e nazionali di full contact, light contact femminile, semi contact, di kickboxing femminile, full contact. Spazio anche a dimostrazioni di capoeira e kick step. Il programma sul sito www.ludusmagnum.com.