Fra arte e musica: il sipario si alza domenica sui Navigli

Via alla rassegna «Classica e lirica» al teatro Edi. Si parte con «Cinema e musica», carrellata di brani storici sui grandi autori

Si apre questa domenica la rassegna teatrale «Classica e Lirica tra i Navigli», organizzata dall’Associazione «Amici della musica». Sette imperdibili appuntamenti, con cadenza bisettimanale, volti ad un pubblico che ama apprezzare e gustare letture particolari della musica classica e lirica, attraverso percorsi che accompagnano lo spettatore alla scoperta di nuovi itinerari artistici propri della letteratura, della pittura e del cinema.
Il sipario del Teatro Edi di via Boffalora angolo via Barona, sede dell’iniziativa, si aprirà domenica alle 16 con il sestetto rosa «Nino Rota Ensemble» che presenterà il proprio spettacolo dal titolo «Cinema & Musica». Il gruppo, nato nel 1995, è composto dal soprano Tiziana Santarelli, dalla violinista Giannina Guazzaroni, dalla Flautista Federica Torbidoni, da Graziana Giansante, all’oboe e al corno inglese, dalla violoncellista Zsuzsanna Krasznai, e da Deborah Vico, impegnata nella duplice veste di pianista, sassofonista nonchè arrangiatrice e adattatrice del vasto repertorio artistico dell’Ensemble. Il sestetto condurrà il pubblico in un variegato viaggio attraverso il mondo del cinema riassaporando le immortali musiche scritte dai grandi maestri per le grandi opere cinematografiche, partendo da un omaggio a Luchino Visconti - del quale sono recentemente ricorsi il centenario dalla nascita e il trentennale dalla morte - grande regista milanese, indimenticabile per le sue regie legate alla prosa e alla lirica teatrale, attraverso le composizioni di autori di fama internazionale quali Nino Rota, Ennio Morricone, Luis Bacalov, Leonard Bernstein, Max Steiner e Nicola Piovani.
Per gli amanti dell’arte, imperdibile sarà lo spettacolo di chiusura della manifestazione di domenica 25 marzo titolato «Quadri sonori». Partendo dalla citazione di Robert Schumann «la poesia diventa immagine per il pittore, il musicista trasforma le immagini in suoni», saranno rievocate composizioni Mozart, Reinecke, Bruch e dello stesso Schumann attraverso le raffinate sonorità del clarinetto di Marco Volpi, della viola di Caterina Carminat e del pianoforte di Pinuccia Gelosa.
Il costo per ogni singolo biglietto è di 7 euro, mentre per l’iscrizione all’associazione, con tutti i vantaggi che ne conseguono, si parte da una cifra di 60 euro. Maggiori informazioni al numero di telefono 02/89.12.23.83 o cliccando sul sito www.amicidellamusicamilano.it