Arte e teatro nelle chiese dei carruggi

Nel segno dell’arte, del teatro e del sacro. Sono gli appuntamenti organizzati dal Teatro della Tosse nelle chiese del centro storico, appuntamenti che proseguono oggi (ore 18.45-20) in Santa Maria Maddalena, dove interverrà Emmina De Negri. Gli altri incontri sono: 26 aprile, in San Donato, con Emilia Marasco; 27 aprile, in Nostra Signora del Carmine e Sant’Agnese, con Giorgio Rossini; venerdì 28, in SS. Cosma e Damiano, con Ferdinando Bonora; sabato 29, in San Filippo, con Laura Stagno.
Intanto al Teatro della Tosse si stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli per lo spettacolo «Tramelogedia. Da Abele, o la tragedia del ridere in rima», libretto d’opera di Vittorio Alfieri che debutterà giovedì 27 aprile. Un’occasione insolita, quella offerta dalla Tosse, per scoprire un Alfieri raro e divertente. Si tratta di uno spettacolo - dal nome che lo stesso Alfieri ideò per questo nuovo genere letterario - dalle molteplici linee: a tratti di una comicità esilarante, conserva un fondo estremamente tragico, e unisce un aspetto musicale di grande complessità (è l’unica opera alfieriana scritta con partitura operistica e interpretata da attori-cantanti) a un lato sentimentale, con diretto coinvolgimento dei ragazzi del laboratorio del Teatro della Tosse. La «Tramelogedia» secondo Alfieri avrebbe dovuto avere un futuro come forma teatrale. In realtà si deve a Tonino Conte se è finalmente uscita dalle pagine dei libri.
Lo spettacolo, firmato appunto da Conte con musica di Oscar Prudente,vede in scena Enrico Campanati, Pietro Fabbri, Lisa Galantini, Susanna Gozzetti, Marco Grossi, Woody Neri e Vanni Valenza.