Artigianato, meno produzione ma più occupati

A Milano e provincia l’artigianato, oltre 93mila imprese per circa 250mila addetti, registra un leggero aumento dell’occupazione (+ 0,23%) e un lieve calo della produzione (- 0,24%). I dati emergono dall’indagine congiunturale del trimestre aprile-giugno, realizzata dal Centro Studi «Istituto Luigi Gatti» di Apa-Confartigianato Milano, in collaborazione con la Provincia, dove gli indici riguardano il rapporto con il primo trimestre dell’anno. L’indagine evidenzia un trend positivo nel settore del tessile (+2,34%) e della grafica-carta (+1,12%), e conferma la ripresa della metalmeccanica che, su base annua, raggiunge una crescita particolarmente rilevante (+2,83%). Le imprese più strutturate (oltre 6 addetti), attraversano a livello produttivo un momento di difficoltà (- 0,43%) mentre le microaziende (da 2 a 5 addetti) crescono dello 0,15 per cento.