Gli artigiani: «Col ticket alziamo i prezzi»

Prepariamoci ad una stangatina, quella degli artigiani che promettono di rincarare il costo dei loro interventi. Motivo? Quel ticket morattiano che, garantisce l’Unione Artigiani, è una tassa: «Ennesimo balzello contro chi opera con mezzi propri e non può certo usufruire del trasporto pubblico» osserva Marco Accornero, segretario generale della categoria. «Il ticket non può che gravare sui clienti: infatti, è una tassa che si aggiunge ai costi diretti che gli artigiani devono già sostenere per i parcheggi nel capoluogo e a quelli indiretti derivanti dal tempo sprecato per trovarli». Penalizzazione a carico dell’utente che, tra l’altro, è già stata ventilata pure dall’Unione del Commercio.
Minacciano scioperi e proteste muratori, fabbri, idraulici elettrauti e meccanici, tutti ormai allo stremo. «A questo punto ci conviene smettere di lavorare» dice l’elettrauto. «Finiremo come in Argentina» è la losca previsione di un muratore.