Artigiani, processo alla Regione: «Burlando ci fa colare a picco»

Ferruccio Repetti

L’accusa è pesante, diretta, lanciata senza tanti giri di parole e, soprattutto, con nome e cognome dell’imputato: «Diciamolo chiaro e tondo - attacca Nicola Caprioni, segretario della potente Confederazione degli artigiani -. La Regione si è dimenticata di noi. O meglio, se vogliamo essere più precisi: è il presidente Claudio Burlando che ci ignora, da tempo. Per lui pare che sia importante solo la grande industria. Eppure, il nostro è un settore trainante dell’economia ligure». Interviene l’architetto Gian Franco Damiano, presidente della Cna. Che snocciola cifre e dati come se piovesse: «Nel territorio da Ventimiglia a La Spezia ci sono oltre 45mila piccole e medie imprese artigiane, che danno lavoro a 152mila persone, il 24 per cento circa del totale. Dico di più: siamo fra quelli che esportano, investono, creano occupazione anche in periodi di congiuntura sfavorevole. (...)