Artigiani in tournée in Lombardia

Per valorizzare le 270mila piccole imprese parte la fiera itinerante in tutti i capoluoghi

Dalla fabbricazione di tulle, pizzo e merletti alla riparazione e fabbricazione di strumenti musicali, dai fabbri e ramai al restauro delle opere d’arte, dalla fabbricazione di gioielli e monili alla legatoria, passando per gli specialisti di styling e design. Sono quasi cinquemila le imprese (botteghe e laboratori) che operano sul territorio milanese e che si dedicano all’artigianato artistico, il 6 per cento del totale nazionale.
È quanto emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati del registro imprese al secondo trimestre del 2007. In Lombardia, sono quasi 270mila le imprese artigiane, il 18 per cento di quelle nazionali. Per valorizzare il loro lavoro, arriva «Artigiana 2008», una fiera «itinerante» che attraverserà la Regione proponendo un approfondimento sull’artigianato.
Il calendario si articolerà tra Monza, Varese, Mantova, Brescia, Sondrio e tutti gli altri capoluoghi lombardi. A Milano si svolgerà la giornata conclusiva del 5 giugno con un convegno dove si farà una sintesi delle prospettive di sviluppo. Previsto anche un ospite straniero: al convegno saranno infatti rappresentate le imprese del Brasile, la cui presenza offrirà l’occasione per confrontare le reciproche politiche e le prospettive di sviluppo riguardanti il comparto artigiano. «Crediamo fortemente nelle nostre piccole e medie imprese - spiega l’assessore lombardo all’Artigianato, Domenico Zambetti - e puntiamo a garantire la loro crescita e il recupero delle competitività».