Artisti di strada e contorsionisti per le favole dell’«Andersen»

Autori, narratori, performer, musicisti e cantastorie provenienti dall’Italia e dall’estero invaderanno per quattro giorni Sestri Levante in occasione dell’ Andersen Festival, (28-31 maggio), la rassegna internazionale di spettacolo all’aperto che da 12 anni accompagna il Premio H.C. Andersen-Baia delle Favole per fiabe inedite. Sono oltre cento gli appuntamento promossi dal Comune di Sestri Levante e prodotti da «artificio 23» con il patrocinio e il sostegno della Regione Liguria e della Provincia di Genova. Tema guida dell’edizione 2009 sono gli incroci di civiltà, di linguaggi, di strade che si aprono e si chiudono con una attenzione particolare agli spettacoli di narrazione. Sono attesi tra gli altri a Sestri Levante Ascanio Celestini, Maurizio Maggiani con il drammaturgo Gian Piero Alloisio, Fosco Maraini, Stefano Bollani. Per «I racconti del tramonto» alla Baia del Silenzio sono attese tra le altre le narrazioni e testimonianze dei Sahrawi, popolo in esilio nel deserto del Sahara occidentale. Tra le compagnie di teatro di strada, dalle steppe della Mongolia arrivano le Hulan, musiciste raffinate e contorsioniste straordinarie dicono gli organizzatori.