Artisti sul palcoscenico gratis per aiutare il «Carlo Felice»

È per venerdì prossimo al Carlo Felice il primo appuntamento con il ciclo «Voci per un grande teatro», quell'appendice lirica di una stagione che per motivi economici è stata decurtata di due dei titoli operistici in programma, «Rigoletto» e «La Vedova Allegra». E a titolo completamente gratuito canteranno infatti i protagonisti di questo breve cartellone primaverile, per aiutare il teatro genovese a sopravvivere in un momento di gravi dissesti finanziari. Programma estremamente popolare quello di venerdì sera con il basso Roberto Scandiuzzi, che eseguirà brani celebri da opere di Verdi (il coro canterà naturalmente «Va Pensiero»), di ?aikovskij, di Bellini, di Gounod e di Musorgskij.
In programma anche l'Ouverture di «Ruslan e Ljudmila» di Glinka, a sottolineare forte impronta russa della serata. Partecipa il soprano Simona Bertini e dirige l'orchestra e il coro del Carlo Felice il maestro Steven Mercurio. Concerto successivo giovedì 21 maggio sempre alle 20.30 e di nuovo diretto da Steven Mercurio, con coro e orchestra del teatro. Il tenore Marcello Giordani eseguirà un programma principalmente «verista» con estratti da opere di Leoncavallo, Cilea, Mascagni e naturalmente Puccini: proprio il «Nessun Dorma» da «Turandot» chiuderà la serata. Ultimo concerto di maggio, giovedì 28 con il baritono Leo Nucci, che canterà un programma totalmente verdiano; sul podio, Gianpaolo Bisanti. Martedì 16 giugno, infine, il soprano Mariella Devia dedicherà la serata all'opera italiana dell'ottocento (Rossini, Bellini, Donizetti), con una parentesi mozartiana dal «Così fan tutte»; partecipa il mezzosoprano genovese Elena Belfiore e dirige Gianpaolo Bisanti.