La Via Artusiana da Forlì a Firenze

Roy Berardi e Leonardo Romanelli sono i curatori di una gradevole guida edita da Aida di Firenze, 055.321841, www.aidanet.com, e dedicata alla strada statale 67 (ma non solo), il nastro che unisce Forlì e Forlimpopoli a Firenze, le unisce superando l’Appennino nel segno di Pellegrino Artusi, nativo di Forlimpopoli, www.pellegrinoartusi.it. Il titolo non lascia spazio a equivoci: La Via Artusiana, «percorsi e cucina di tradizione fra Romagna e Toscana», una strada che partendo dal cuore della Romagna attraversa il passo del Muraglione e scende verso il capoluogo toscano. E lungo il tragitto sono evidenziate le ricette dell’Artusi più radicate nel territorio e quindi nella storia gastronomica di queste due regioni. Cinque capitoli: I prodotti della Via Artusiana; Le ricette; La ristorazione; Un affresco storico culturale e infine Le città della Via Artusiana. Abbiamo così i migliori prodotti romagnoli e quelli toscani, i piatti tipici suddivisi tra antipasti, minestre e primi piatti, secondi, erbaggi e legumi, dolci. E ancora ristoranti e trattorie, osterie e agriturismo sia forlivesi che fiorentini; sagre, fiere e mercati... Il libretto costa 7,50 ed è un valido cicerone per evitare il banale.