Un ascensore hi-tech per il forno a parete

Michela Orefice

Nella vita degli elettrodomestici le rivoluzioni vere non sono molte. Si gioca soprattutto sull'estetica, sul design, sui restyling e così via. Di certo la tecnologia avanza, quindi le componenti, i materiali, le strutture degli apparecchi subiscono mutamenti, in favore di ingombri, pesi, consumi e così via. All'innovazione e all'applicazione della tecnologia più avanzata integrata al design si è sempre dedicata la Siemens, e questa volta presenta "Liftmatic", un forno a parete con "ascensore integrato". Basta premere un pulsante per aprirlo e chiuderlo, abbassarlo e sollevarlo. In questo modo, grazie alla funzione LIFT, si accede alle pietanze da tre lati senza l'intralcio di porte e maniglie e quindi senza pericolo di venire a contatto con superfici calde. "Liftmatic" permette anche un maggior risparmio energetico: il calore, che tende a salire, resta imprigionato all'interno del forno, evitando così la fuoriuscita e la dispersione di vapori caldi. La base è in vetroceramica, a fondo liscio, comoda per cuocere cibi come pane, pizza, croissant senza teglia; la funzione "speed" riduce il tempo di cottura fino al 30% rispetto ai forni tradizionali: è possibile per esempio scongelare e cuocere una pizza in soli 10 minuti. Il sistema autopulente "activeclean" si attiva premendo un tasto e i residui di cibo cotto, arrostito e grigliato vengono ridotti in cenere per la temperatura elevata che raggiunge il forno; la "sicurezza bambini" blocca tutte le funzioni. L'apparecchio è largo 60, alto 54, profondo 45 centimetri. Per ulteriori informazioni N.V. 800018346.