Ascensori panoramici per ammirare la città

Un panorama mozzafiato di Roma, dalla vertigine di 70 metri d’altezza. È quello che offre la terrazza del Vittoriano che da domani sarà raggiungibile con i due ascensori panoramici, progettati dall’architetto Paolo Rocchi. Un evento perché, come dice Alessandro Nicosia, presidente di Comunicare Organizzando la società che gestisce il monumento, «in cento anni di storia, questa terrazza è stata utilizzata sono in due occasioni, nel 1921 per la cerimonia di sepoltura del milite ignoto, quando vennero montate qui due tribune per il pubblico, e nel ’27 per l’integrazione delle Quadrighe». Fu l’affetto dell’ex capo dello Stato Ciampi verso il monumento a incoraggiare l’apertura al pubblico della terrazza. Un’operazione, che tra restauro dell’opera architettonica e la realizzazione degli ascensori, è costata un milione e 155mila euro e che si inserisce nel programma più generale di restauro del Vittoriano, avviato, con un finanziamento complessivo di 10 milioni di euro, in previsione dell’anniversario, nel 2011, dei 150 anni dell’Unità d’Italia e dei 100 anni del monumento stesso.