Ascoltando Mozart nel chiostro francescano

Non solo Mozart e Schumman, dei quali si celebrano rispettivamente i 250 anni dalla nascita e i 150 anni dalla morte, saranno ricordati dal giovane e già famoso pianista russo Alexander Moutouzkine nel concerto in programma domani (ore 19) presso l’Accademia di Spagna. Il vincitore del Primo Premio del XIV Concorso Internazionale di Pianoforte «Josè Iturbi» di Valencia eseguirà, infatti, anche brani di Debussy, Granados e Albeniz. L’evento si svolgerà nel suggestivo chiostro cinquecentesco dell’Accademia, ex convento francescano dove, nel colonnato, si trovano le lunette narranti gli episodi salienti della vita del santo di Assisi realizzati da Niccolò Circignani detto il Pomarancio. L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti.
Nato nel 1980 a Yoshkar-Ola (Russia), da una famiglia di musicisti professionisti, Alexander Moutouzkine ha primeggiato in diversi concorsi: Fundaciòn Guerrero (Madrid), Andorra, New Orleans (Usa), San Pietroburgo (Russia), Calabria (Italia) e Piano Teachers Congress (New York).
Moutouzkine ha suonato come solista nelle orchestre di Brno, Rtv Spagnola, Sinfonica di Tenerife, Filarmonica di Gran Canaria, Nazionale di Cuba, Nazionale di Colombia e diverse orchestre degli Usa. Ha realizzato tournée in Russia, Ucraina, Kazajstan, Italia, Francia, America Latina e Spagna. Negli Stati Uniti si è esibito nel Weill Recital Hall de Carnegie Hall, Kravis Center de West Palm Beach, Newberry House della Carolina del Sud e la Casa di Goethe di New York.