Le asiatiche in testa alle preferenze Usa

L’auto asiatica avanza negli Stati Uniti a spese, sia pure con pesi diversi, di Gm, Ford e DaimlerChrysler. Sulla base del dossier 2005 di Consumer Reports, bibbia all’acquisto delle vetture per i consumatori Usa, i modelli giapponesi risultano i più scelti nell’ambito delle 10 categorie considerate. In più, l’ibrida Toyota Prius (vettura a doppia motorizzazione, benzina-elettrica) è stata eletta come quella che dà maggiore soddisfazione agli automobilisti, grazie a consensi superiori al 95%. Il rapporto traccia una scheda di oltre 200 modelli valutandoli soprattutto in base a performance, prezzo, consumi e sicurezza. I modelli della Honda sono i preferiti nella fascia delle piccole e medie vetture nonché nei minivan e nei pick-up, segmenti finora di esclusivo controllo dei tre colossi dell’auto americani. Sempre Honda, con il marchio di alta gamma Acura, si aggiudica le preferenze nella fascia di prezzo tra i 30mila e i 40mila dollari. Le altre sei categorie sono guidate da Toyota, Subaru e Infiniti, il brand di alta gamma della Nissan. La Toyota Highlander è considerata la migliore tra i Suv, da sempre sotto il controllo di General Motors e Ford. I dati sulle vendite negli Usa di febbraio hanno visto Honda, Hyundai, Nissan e Toyota aumentare di molto le rispettive posizioni. Gm, al contrario, segna vendite in calo del 2,6% per una quota in flessione al 23,7%. Ford perde il 4,1% e vede la market share attestarsi al 19%, mentre DaimlerChrysler recupera il 4,3% (16,5% di quota).