Asili, posteggi e ticket: sfide d’autunno

Liste d’attesa azzerate nei nidi e nelle scuole d’infanzia. Ticket d’ingresso in città in funzione a partire da gennaio, piano di costruzione dei nuovi parcheggi sotterranei da rivedere completamente. E poi pressione sul governo perché almeno una parte delle tasse sulla benzina siano «restituite» ai Comuni e destinate a infrastrutture e sviluppo del trasporto locale. A Ferragosto fa fresco, ma è un autunno caldo quello che il sindaco Letizia Moratti sta preparando per i suoi assessori. Non si spaventa Mariolina Moioli, assicurando che «a settembre i bimbi troveranno posto subito». Più facili i ricongiungimenti tra fratellini, classi meno numerose e controlli sulle autocertificazioni dei genitori. Fitta anche l’agenda al capitolo traffico e smog con l’annunciata introduzione del pedaggio sulle emissioni inquinanti ormai in dirittura d’arrivo. Bollente anche il tema parcheggi. Sul tavolo della prima giunta i casi più controversi come quello progettato a fianco della basilica di Sant’Ambrogio.