«Asl, un blitz del centrosinistra»

«Apprendiamo che il Consiglio di Stato e la Corte Costituzionale non contano più nulla di fronte al consigliere Battaglia, ex assessore alla Sanità del Lazio nella Giunta Marrazzo, che ha presentato la proposta di legge, approvata a maggioranza, con il solo scopo di impedire il reintegro dei direttore generali delle Asl decaduti con l’applicazione della legge sullo spoil system, già dichiarata incostituzionale lo scorso 4 marzo 2007», hanno dichiarato in una nota Alfredo Pallone, coordinatore regionale e capogruppo alla Pisana di Forza Italia e il consigliere regionale Massimiliano Maselli. «Questa maggioranza di sinistra alla Regione - continuano - vuole rimpiazzare la magistratura e continua a perpetrare atti lesivi anche nei confronti degli organi costituzionali che si ritrovano a dover riaffrontare gli stessi problemi, posponendo un iter giudiziario già lungo di per sé. La pdl urgente presentata martedì modificherà la legge regionale n.8 del 13 giugno 2007: si è lasciata nel dimenticatoio la questione per più di un anno e oggi che si avvicina la data dell’udienza della Consulta che il 21 ottobre potrebbe dichiarare incostituzionale anche questa legge regionale e alla quale potrebbe seguire una sentenza di reintegro da parte del Consiglio di Stato, si approva una nuova modifica che servirà strumentalmente per impedire al Consiglio di Stato di pronunciarsi e costringerlo quindi di inviare nuovamente il tutto alla Consulta». «Insomma questa maggioranza - hanno concluso Pallone e Maselli - continua a operare con un ennesimo colpo di mano e oltre che essere contro i cittadini, è anche contro la magistratura. Ci domandiamo se Marrazzo sia a conoscenza di questo attacco alla Corte Costituzionale a alla magistratura tutta».