Aspem Varese passa ad A2A per 47 milioni

da Milano

A2A e il Comune di Varese hanno sottoscritto l’accordo per l’ingresso nel gruppo A2A di Aspem, la società energetica locale. L’accordo prevede che A2A acquisisca il 90% di Aspem che controlla il 100% di Aspem gas e a cui sarà trasferito tramite scissione prima del closing il 90% di Varese Risorse. Aspem detiene, inoltre, il 33% di Prealpi servizi. Il Comune di Varese manterrà il 9,7% circa di Aspem e il 10% di Varese Risorse, mentre la quota residua è detenuta da altri Comuni della provincia lombarda.
Il prezzo pattuito è di 47,6 milioni che A2A pagherà con azioni proprie, valorizzate alla quotazione media ponderata del titolo A2A nei sei mesi antecedenti il closing. A tal fine la quotazione media non potrà essere inferiore a 2,32 euro. Il numero massimo di azioni A2A attribuite al Comune di Varese (in ipotesi di assenza dell’aggiustamento prezzo previsto contrattualmente sulla base dell’indebitamento finanziario netto consolidato al 31 dicembre 2008) è, quindi, di circa 20,5 milioni, pari allo 0,6% del capitale di A2A. Il Comune di Varese assumerà un obbligo di lock up sulle azioni A2A della durata di 18 mesi.
Gli accordi prevedono per il Comune di Varese un’opzione relativa alle partecipazioni detenute in Aspem e in Varese Risorse, esercitabile dopo tre anni dal closing (periodo nel quale è previsto un lock up su tali partecipazioni) a un prezzo non superiore a quello pattuito nel contratto.